Si è tenuto ieri, mercoledì 9 gennaio, un incontro tra una delegazione della segreteria politica del movimento demA e una rappresentanza del Coordinamento nazionale di Potere al Popolo. L’incontro, durato circa due ore, è stato introdotto da Luigi de Magistris, cui sono seguiti gli interventi di Carmine Piscopo, Viola Carofalo e Giampiero Laurenzano.

Durante la riunione sono state affrontate questioni importanti, quali, la complessa fase politica italiana, l’appuntamento con le prossime europee e la partecipazione dei due movimenti politici, le consultazioni in atto all’interno di Potere al Popolo e le relazioni che hanno caratterizzato nel tempo il dibattito politico tra i due movimenti.

Difficile sintetizzare in poche righe la ricchezza del dibattito basato comunque su un confronto schietto e amichevole, durante il quale è emersa la stima reciproca tra i due movimenti e il senso di appartenenza ad un percorso e un progetto politico che ha visto le due realtà, seppur a volte su piani diversi, uniti nelle stesse lotte e battaglie. Con estrema chiarezza si è aperta la discussione sulle elezioni europee dalla quale è emersa, con grande senso di responsabilità, la volontà da ambedue le parti di aprire una discussione sul tema, basata sui contenuti programmatici e sulla pari dignità delle due realtà.

L’attuale momento storico è delicato e difficile, si ritiene pertanto fondamentale ed indispensabile porre un argine alle politiche neoliberiste e fasciste dilaganti nel nostro Paese e in Europa, lavorando attivamente alla costruzione di un dialogo con chi riteniamo essere i nostri compagni di sempre. Decisivo, pertanto, sarà l’esito del risultato che emergerà dalla consultazione in corso delle iscritte e degli iscritti di Potere al Popolo. L’auspicio che esprimiamo è di poter avviare, anche alla luce dell’incontro di ieri, un tavolo di confronto politico per individuare in modo condiviso le condizioni per una scelta unitaria di partecipazione alle prossime elezioni europee. Si tratta di un percorso di lavoro serrato, alla fine del quale si deciderà insieme, e sulla base esclusivamente dei contenuti e del programma, quali sono le concrete condizioni per la costruzione di un progetto politico unitario, nel riconoscimento delle reciproche autonomie.

La segreteria politica di demA, nel ringraziare il coordinamento nazionale di Potere al Popolo per aver accolto l’invito, auspica che si prosegua nel solco di un percorso condiviso che ci veda insieme nel tracciare le prossime scelte politiche.

Commenti
Post precedente

demA ai Sindaci della provincia: “Disobbedite al decreto Salvini, obbedite alla Costituzione”

Post successivo

Appendino nasconde le sue responsabilità

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *