Queste parole, apparse sulla pagina fb del vice-presidente del Senato Roberto Calderoli, “Evidentemente il messaggio non è chiaro. Chiunque oltraggia la memoria di Buonanno viene querelato. E ne risponderà nelle sedi opportune”  indicano la misura del clima di odio che si vuol far respirare nel nostro paese grazie alla politica xnefoba messa in atto dal movimento politico a cui Calderoli é iscritto.
Roberto Calderoli rivolge le sue parole minacciose al nostro Responsabile Nazionale “Coordinamento libertà civili e pari opportunità”  Antonello Sannino reo di essere intervenuto con un messaggio di solidarietà e vicinanza a Giulia Bridget Bodo, presidente dell’Arcigay Rainbow.

Il vice-presidente Calderoli prova, addirittura, indignazione per un messaggio di solidarietà e minaccia di querelare Sannino ma nessuna parola di indignazione é stata da lui levata quando un esponente del suo partito (Gianluca Buonanno) cosi si rivolgeva a chi, a causa delle oppressioni, della violenza e delle guerre, era costretto a lasciare il proprio paese: ” Contro gli immigrati filo spinato elettrificato: li tratto come cinghiali. Sono codardi che scappano dal loro Paese senza combattere. Nel mio Comune non entrano, li fermo con la forza”.

Il movimento demA manifesta vicinanza e solidarieta’ ad Antonello che da sempre é impegnato per la difesa degli ultimi, dei diritti di tutte e tutti, per la libertà di ciascuno contro ogni politica autoritaria e razzista. Saremo sempre in prima linea a sostegno di  chi crede nel diritto a ribellarsi all’oppressione e nella necessità di costruire un mondo migliore, più libero e giusto.

In un momento difficile  in cui cresce, nel nostro paese il clima di odio e di intolleranza per il diverso, non possiamo sottovalutare messaggi di questo tipo.  Siamo sempre più convinti che sia urgente una Resistenza quotidiana verso la minaccia concreta di chi vuol alimentare rabbia sociale verso i soggetti deboli.

Il movimento demA, da sempre impegnato per l’affermazione dei diritti umani, per l’abbattimento di muri e di discriminazioni,  unisce la sua voce alle voci di tutte quelle donne e quegli uomini che cercano giustizia sociale, che lottano contro ogni forma di discriminazione e razzismo, che si oppongono a chi intende spazzare via i diritti e le libertà conquistate.

Previous post

Al via la campagna di iscrizione 2020 al Movimento demA

Next post

In ricordo di Peppino Impastato

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *