Oggi ci lascia una grande donna, Rossana Rossanda, giornalista, intellettuale, scrittrice, comunista, fondatrice de Il Manifesto.
Voce critica della sinistra, ha incarnato le lotte per l’emancipazione e l’autonomia femminile dalle convenzioni e omologazioni della politica del nostro Paese.
Della sua lunga esperienza di lotta ad un comunismo dogmatico oggi, ancora di più, come testimonia il suo impegno anche recente, rimane la visione di un mondo senza diseguaglianze, democratico, con lo Stato ad aiutare i più deboli e i più fragili. Indimenticabili le sue parole, pronunciate in uno dei suoi capolavori autobiografici 
“La ragazza del secolo”: “Io sono del ‘900 e lo difendo. È stato il primo secolo nel quale il popolo ha preso la parola dappertutto. E dove l’ha presa, l’ha presa sostenuto dalla sinistra”.
A Rossana Rossanda va il saluto del movimento politico demA.

Previous post

demA. Il diritto al voto e la tutela della salute pubblica non sono diritti negoziabili sui tavoli della mediazione politica.

Next post

demA aderisce allo sciopero nazionale per il clima

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *