Inaccettabile l’attacco di oggi dei due parlamentari Ruotolo e Siani al Sindaco Luigi de Magistris, attacco che si accompagna ai tanti altri rilasciati in questi giorni da parte di esponenti del PD che confermano la propaganda denigratoria da tempo messa in atto contro il Sindaco e il suo operato. 
Un attacco che non rende giustizia al lavoro di denuncia della grave situazione sanitaria, che in questi giorni il Sindaco di Napoli ha posto in essere, a tutela della città e della salute dei suoi cittadini. Forse i due parlamentari ignorano che da tempo il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris denuncia la situazione di collasso degli ospedali napoletani, le sofferenze del personale sanitario e medico, la carenza di assistenza ai positivi sintomatici, la mancanza di dati da condividere ai tavoli istituzionali in un clima di leale collaborazione, la pandemia sociale ed economica in cui versa la nostra città. Ignorano che da giorni il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris chiede un intervento del Governo per far chiarezza sui dati e sulla situazione sanitaria campana, che da settimane chiede di partecipare al tavolo dell’unità di crisi, richiesta allo stato attuale ancora disattesa. Ora ci chiediamo dov’erano i due parlamentari quando tutti assistevamo increduli al racconto mediatico del miracolo sanitario campano? Dov’erano quando il Sindaco e la città assistevano impotenti al balletto di responsabilità tra Governo e Regione? Napoli e i cittadini tutti, compresi i due parlamentari campani, sappiano che se oggi finalmente si è fatto chiarezza sulla situazione reale della sanità campana è merito anche del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris che anche da solo, grazie anche all’informazione libera e pubblica, è riuscito a portare all’attenzione del Governo nazionale la sofferenza e la voce dei medici, degli operatori sanitari, degli ordini professionali, degli esperti, dei pazienti isolati, finora rimasta gravemente inascoltata.
Desta infine meraviglia il fatto che un senatore e un deputato della Repubblica non sappiano che il Sindaco non ha la facoltà di dichiarare la zona rossa per il proprio territorio, prerogativa ascrivibile anche al Presidente di Regione, che dopo aver annunciato, senza tener conto dell’emergenza economica e sociale a cui si andava incontro e senza il coinvolgimento delle altre istituzioni, la necessità di dover ricorrere alla chiusura totale, inspiegabilmente non ha fatto seguire alle parole i fatti!
Ai due parlamentari si chiede, in un momento così difficile per la città, di collaborare con la città e i cittadini, ponendo fine ad attacchi politici pretestuosi. Le Istituzioni, cari parlamentari, se avete a cuore davvero le città, vanno difese con ogni mezzo e non a fasi alterne.
Movimento demA
Previous post

Campania zona rossa, altro che miracolo sanitario!

Next post

Ancora uno slittamento delle lezioni in presenza? Il punto di vista di demA

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *