Josi Gerardo Della Ragione: <<C’è chi, a ragione, scappa via alla ricerca di lavoro; c’è chi, pur restando, vive da eremita, lontano da tutto ciò che possa significare “comunità”. E così, in poco tempo, una popolazione solidale è stata trasformata in gregge frantumato in clientele, in mandria dimentica dei propri più elementari diritti alla felicità>>. Con una piccola delegazione del gruppo demA Manfredonia ci siamo recati a Bacoli per conoscere quello che amiamo definire un nuovo fenomeno politico: Il candidato sindaco demA Josi Gerardo Della Ragione e la sua squadra “FreeBacoli”.

In mattinata abbiamo visitato in compagnia del candidato consigliere Gennaro Di Fraia una parte delle bellezze storiche, culturali e naturali della città flegrea, bellezze che se fossero allocate in uno stato estero ne determinerebbero il punto di riferimento turistico e culturale. Gennaro è un autentico conoscitore della storia Bacolese e ci ha appassionato facendoci “rivivere” le vicende storiche locali durante le visite alla Piscina Mirabilis e il Castello di Baia con annesso museo archeologico dei campi flegrei. Ci ha profondamente colpito la passione di quest’uomo che prim’ancora di diventare consigliere è cittadino, amante della propria terra.

A pranzo siamo stati ospiti di Josi e ci siamo confrontati su obiettivi e strategie politiche della città di Bacoli che ha innumerevoli similitudini con la nostra Manfredonia! Josi è riuscito in pochi anni a coinvolgere, facendo partecipare attivamente e non limitandosi a chiedere il voto sotto elezioni, i “cittadini dormienti” ossia coloro che pur avendo la capacità e l’integerrimità non si sono mai avvicinati alla politica perché come accade in molti comuni, la stessa era relegata a pochi e discutibili personaggi!

Abbiamo apprezzato molto il programma elettorale con spunti molto utili anche per la nostra città ed abbiamo strappato a Josi la promessa di venirci a trovare a Manfredonia… da sindaco!

#IlPopoloInMovimento

Commenti
Post precedente

Semplice, sincero, diretto... Con Pierpaolo Telese sindaco, S' PO' FA'...

Post successivo

Precisazioni relative all’articolo del 25 maggio 2017 la Repubblica Napoli: "L’ignoranza su Cialdini del Consiglio Comunale”

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *