Siamo indignati per le ultime dichiarazioni del governatore Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania e commissario del governo alla sanità.
Ascoltare De Luca, massimo responsabile delle politiche sanitarie nella nostra regione, definire la malattia tumorale “sgradevole” ha davvero dell’incredibile!
Le sue parole sono una grave offesa per chi da questa regione deve scappare per poter curare il tumore, e sono quindi la stragrande maggioranza dei pazienti affetti da tumori delle vie biliari, del pancreas, del fegato e del seno!
Le sue affermazioni suonano come una beffa per chi viene parcheggiato fino a tre giorni su una lettiga di pronto soccorso prima di andare in reparto.
Sono un affronto per chi deve attendere anche 40 giorni per una visita oncologica, o addirittura fino al 2019 per una visita ortopedica!
Le sue parole sono anche un insulto per tutti cittadini di una Regione devastata dall’inquinamento, dai roghi tossici e dalla totale assenza di una politica regionale per la salvaguardia del territorio, delle acque e dell’aria!
L’irresponsabilità del Governatore De Luca ha assunto dimensioni intollerabili e pericolose per la già bistrattata sanità campana, che è ormai fanalino di coda in tutta la penisola nonostante la professionalità e l’abnegazione della maggioranza dei medici e del personale sanitario.

Ciro Amante – demA, Responsabile Nazionale Dipartimento Salute

Commenti
Post precedente

Domenica 14 ottobre presentazione di "Mimì Capatosta - Mimmo Lucano e il modello Riace"

Post successivo

demA a Teramo: Sud e occupazione nel dibattito di Sinistra Italiana

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *