Questa notte è venuto a mancare Francesco Amodio. E’ una perdita grave che ci lascia nel dolore più profondo.
Francesco ha rappresentato per decenni la storia bella di questa città.
Un insegnante innamorato del rapporto con i propri studenti ed anche per questo uno strenuo sostenitore della scuola pubblica e di tutti.
Un uomo di sinistra, un compagno – vorremmo dire – con la “C” maiuscola, capace, intelligente, determinato, strenuo oppositore di ogni ingiustizia.
Francesco è stato un sindacalista importante del Sindacato Cobas, ha sempre difeso i diritti del lavoro e dei lavoratori con fermezza e determinazione, ha sempre puntato a raggiungere risultati perché la difesa dei diritti dei lavoratori non è solo enunciazione ma è soprattutto capacità di dare risposte concrete.
Francesco lo abbiamo incontrato in tutti i luoghi nei quali si è sviluppata la discussione politica e nei quali si è fatta iniziativa.
Sempre dalla parte degli ultimi perché questi fossero i primi.
Un intellettuale colto e determinato ma sempre gentile e capace di farsi voler bene.
Ci mancherà e tanto.
A nome della Segreteria nazionale del Movimento “demA” rivolgo a Raffaella ed alla famiglia tutta di Francesco i sentimenti della nostra più profonda vicinanza in questo in questo grande dolore.

Commenti
Post precedente

Il regionalismo differenziato renderà definitivo il divario tra Nord e Sud

Post successivo

Le affermazioni di Grillo su Scampia: offensive e in linea con il solito razzismo che da decenni colpisce la nostra città e i suoi abitanti

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *