“​L’ennesimo provvedimento discutibile è stato emanato dal Governatore Vincenzo De Luca il quale ha prorogato per altri otto anni l’attività estrattiva nella regione Campania. Un atto grave, osteggiato dai cittadini che in tutta la regione vivono a ridosso delle cave. Infatti, nei territori dove sussistono gli impianti estrattivi è stato registrato un aumento delle polveri sottili, le famigerate  PM10, causa di malattie tumorali. Ma il danno alla salute non è l’unico: sono innumerevoli i paesaggi deturpati da quarant’anni di attività estrattive, spesso illegali. Indigna che la notizia della proroga  sia completamente scomparsa dalle prime pagine de “il Mattino”, di proprietà dell’editore-cavaiolo Caltagirone, sempre attento a ‘scovare’ le criticità amministrative dei nemici del Pd. 

Il movimento demA conferma la propria contrarietà assoluta alla proroga stabilita dalla Regione ed è pronto a intraprendere tutte le strade per fermare questa sciagurata ripresa delle attività estrattive”.

Commenti

commenti

Post precedente

Hitachi: oltre il limite della decenza

Post successivo

Bagnoli prima e dopo Renzi: Gli obiettivi raggiunti dal comune contenuti nel patto del Luglio 2017

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *