In continuità con la Giornata mondiale del Rifugiato del 20 Giugno 2017, demA – democrazia e autonomia, accoglie con favore l’appello del Papa per la 104ª Giornata mondiale del migrante e del rifugiato.
Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati rappresenta la sfida del nostro tempo.
Nei giorni di una campagna elettorale fondata sui risultati dell’accordo del Governo italiano e Governo libico e dello slogan “aiutiamoli a casa loro” di Salvini, ci sembra necessario rimettere all’ordine del giorno delle istituzioni tutte il tema dell’accoglienza.
Il totem della Pace, racchiude “ le reliquie del migrante morto in mare alla ricerca della dignità, della libertà e della pace perduta in patria” . Accendere i riflettori su questo dato significa non dimenticare che chi oggi è in attesa di riconoscimento dello status di rifugiato nel nostro paese, è scampato a guerre, persecuzioni e spesso anche alla morte in mare.

Preoccupa l’allarme lanciato dalle organizzazioni umanitarie internazionali “per i forti timori che l’Italia stia tentando di venire meno all’obbligo di proteggere le persone in fuga dalle massicce e sistematiche violazioni dei diritti umani in Libia, facilitando l’intercettamento di migranti e rifugiati da parte delle autorità libiche, nel Mediterraneo centrale”.

demA promuoverà l’evento di domenica, perché la politica dell’integrazione e dell’accoglienza rappresenta la stella polare che guida il nostro operato. Come Amministrazione, inoltre, è in preparazione la Giornata Mondiale del Rifugiato 2018 insieme alle comunità che partecipano al tavolo dell’immigrazione, evento di integrazione e confronto partecipativo.

Commenti
Post precedente

Il Coordinamento demA

Post successivo

Luigi de Magistris presenta a Napoli Demacrazia, il suo libro-manifesto di Giacomo Russo Spena

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *