Il movimento demA sostiene l’iniziativa di oggi davanti al Ministero delle infrastrutture degli attivisti appartenenti alla rete #restiamoumani.
Alle donne e agli uomini che questa mattina si sono incatenati davanti al Ministero delle Infrastrutture su via Nomentana a Roma, esponendo lo striscione ‘naufragi di stato’, vogliamo dire a gran voce che siamo con loro!
È infatti assolutamente imperativo fermare le stragi nel Mediterraneo e non continuare a criminalizzare gli equipaggi delle navi che prestano soccorso a chi è in difficoltà, in conformità con l’obbligo di soccorso sancito dall’articolo 98 della Convenzione ONU sul Diritto del Mare.
Sono inaccettabili i proclami del Governo Salvini-Di Maio sulla chiusura indiscriminata ed illegale dei porti italiani: noi di demA siamo e saremo sempre in prima linea per combattere questa politica di odio e respingimento, rivendicando il diritto di salvare vite umane e di avere tutti i nostri #portiaperti.

Commenti
Post precedente

Cordoglio alla famiglia di Salvatore Caliano

Post successivo

demA partecipa a "Terra! #ApriteiPorti" giovedì 19 luglio 2018 dalle ore 09:00

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *