Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato, un appuntamento annuale voluto fortemente dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare tutte e tutti sulla condizione di oltre 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo che, per fuggire da guerre, persecuzioni e violazioni dei diritti umani, lasciano la propria casa, i propri affetti e tutto ciò che rappresenta la loro vita per cercare salvezza in un altro paese. Sono persone con storie di sofferenze, di umiliazioni e violenze subite, ma anche storie di chi è riuscito a ricostruire il proprio futuro, offrendo il proprio contributo al paese che lo ha accolto.

In un particolare momento storico in cui il nostro paese sta diventando sempre meno includente, per una narrazione negativa sui rifugiati e richiedenti asilo, in cui si affermano nuove forme di violenze, autoritarismi ed ingiustizie, un messaggio forte di solidarietà e di vicinanza in questa giornata è più che mai necessario e deve parlare a tutte e tutti noi di storie di “disperati”. In un momento in cui cresce il clima di odio e di intolleranza per il diverso, il 20 giugno non può essere una semplice ricorrenza ma rilancio di un’azione politica a sostegno dei deboli, degli ultimi, per la valorizzazione delle differenze.

Napoli, da sempre terra di accoglienza e contaminazione, ed il movimento demA, da sempre impegnato per l’affermazione dei diritti umani, per l’abbattimento di muri e confini di ogni tipo, aderiscono alla campagna #WithRefugees lanciata dall’UNHCR, per ribadire con forza la necessità di vedere i rifugiati come persone, con il loro bagaglio di coraggio e speranze che aspettano di essere accolte per potersi realizzare, ed invitano tutte e tutti a non dimenticare mai che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata e che si tratta di persone che cercano protezione e un futuro migliore nel nostro Paese. demA sarà sempre in prima linea per dare sostegno e solidarietà a chi assiste alla riduzione dei propri diritti e in favore dell’attuazione della Costituzione. Sarà sempre orgoglioso di rappresentare quella parte che cerca soluzioni reali da anteporre alle grida da slogan elettorali, di dare visibilità alle espressioni di solidarietà verso i rifugiati, di dare voce a chi accoglie, rafforzando l’incontro tra le comunità locali e i rifugiati ed i richiedenti asilo. Unirà la sua voce alle voci di tutti quegli uomini e quelle donne che cercano accoglienza, sostegno, che intendono lottare contro ogni forma di discriminazione e razzismo, che hanno il coraggio di opporsi a chi intende spazzare via i diritti e si macchia di crimini contro l’umanità.

La città di Napoli, insieme a Bologna e Torino, ha aderito alla campagna Cities #WithRefugees per invitare le autorità locali in tutto il mondo a firmare una dichiarazione di solidarietà verso i rifugiati ed in segno di vicinanza con tutte le persone che sono state costrette a lasciare quella che un tempo era la loro vita per sfuggire dalle guerre e dalla violenza, nella notte del 20 giugno, illuminerà di blu il Maschio Angioino.

Movimento demA

Commenti
Post precedente

Napoli incontra il Nord-est ...dei beni comuni

Post successivo

Parte l'acquisto di arredi e attrezzature medicali per la facoltà di Medicina di Scampia

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *