#Sud ed #occupazione, ne abbiamo discusso lunedì a Teramo in un dibattito organizzato da #SinistraItaliana al quale ha partecipato il nostro segretario Rosario Di Lorenzo: <<nel Def proposto dal Governo, nessuna proposta strutturale e programmatica che finanzi seriamente lo sviluppo del lavoro nel nostro Paese. I nostri giovani e soprattutto il Sud sono stati completamente dimenticati, c’è voglia di riscatto e no di assistenzialismo, i partiti che sono al governo usano le casse dello Stato per fare marchette elettorali e mera propaganda>>.
Riportiamo di seguito un articolo relativo all’evento.

“Senza lavoro nessuna alternativa”: se ne è discusso lunedì sera nel circolo “Officine indipendenti” nell’iniziativa organizzata da Sinistra Italiana con la partecipazione dell’onorevole Nicola Fratoianni (segretario nazionale Si), di Rosario Di Lorenzo (segreteria nazionale demA, il movimento di Luigi de Magistris), di Carmine Ranieri (segreteria regionale Cgil Abruzzo) e del giornalista e conduttore televisivo Luca Telese. Erano presenti il segretario provinciale della Cgil Giovanni Timoteo e della Fiom Mirco D’Ignazio.
Si è discusso di occupazione, Mezzogiorno, lotta al razzismo ed è stata fatta un’analisi approfondita sulle misure in arrivo nella manovra a partire dal reddito di cittadinanza. «In una fase complessa e difficile come quella che stiamo attraversando», commenta Stefano Ciccantelli, segretario provinciale Sinistra Italiana, «iniziative del genere rappresentano un passo in avanti nella costruzione di un profilo adeguato della sinistra politica e sociale in tempi in cui la si vorrebbe inevitabilmente schiacciata in una condizione di marginalità.
Nel nostro piccolo abbiamo dimostrato che è possibile invertire la rotta e iniziare un pezzo della discussione programmatica in vista ad esempio delle elezioni regionali di febbraio e di quelle europee ed amministrative di maggio. Non nel chiuso delle riunioni di ceto politico ma all’interno di assemblee con la cittadinanza e le rappresentanze sociali». Nelle prossime settimane sarà allestito un calendario di incontri sul territorio provinciale per affrontare «altre tematiche centrali nel costruire l’alternativa a partire da sanità e ambiente».

da “Il Centro”, 10 ottobre 2018

Commenti

Commenti

commenti

Post precedente

Le parole di De luca sui tumori, una beffa per chi soffre

Post successivo

Caso Cucchi, demA: dopo nove anni la verità

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *