“Il processo di radicamento sui territori è cominciato”, commenta il segretario demA Claudio de Magistris. “La possibilità tangibile di governare due importanti comuni della nostra area metropolitana, l’exploit della lista demA ad Arzano (14,54%), il conseguimento di una media superiore al 6% nei comuni dell’area metropolitana laddove demA aveva una propria lista, sono segnali assolutamente incoraggianti. Lì dove episodi di malaffare hanno caratterizzato la competizione elettorale o dove i simboli di partito tendono a celarsi dietro sigle civiche, noi abbiamo dato a mani nude un contributo importante per la bonifica territoriale grazie a tanti giovani, uomini e donne che ci hanno messo impegno e determinazione per dimostrare che ovunque un altro modo di fare Politica esiste.
A Portici, Torre Annunziata, Sant’Antimo, Arzano e Melito il movimento demA è risultato primo nelle coalizioni e in alcuni casi ha superato Pd, M5S o altri partiti tradizionali.
In molte altre città italiane liste civiche autonome che hanno visto il supporto di Luigi de Magistris hanno conseguito risultati apprezzabili: una realtà civica, assolutamente autonoma quanto qualificata, entra oggi in vari comuni.

Adesso sosterremo con entusiasmo Fiorella Esposito ad Arzano e Josi Della Ragione a Bacoli e anche tutti quei Sindaci impegnati in proposte autonome, di radicale cambiamento e di affidabilità amministrativa.
La strada del radicamento territoriale per un movimento come il nostro, che nasce con Luigi de Magistris per le strade e non nei palazzi del potere e che intende connettersi con altri movimenti nazionali e europei, è appena cominciata ed è cominciata bene.

Commenti

Commenti

commenti

Post precedente

Amministrative, demA chiude la campagna elettorale nei comuni al voto (fotogallery)

Post successivo

Noterella a margine del Decreto Minniti

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *