Sono passati 70 anni dalla promulgazione della dichiarazione universale dei diritti umani, ma al giorno d’oggi questi diritti sono ancora calpestati in diverse parti del mondo; interi popoli ne sono privati con il conseguente aumento della povertà, che spinge donne, uomini e bambini a migrare dai luoghi di nascita o a continuare a vivere in uno stato di schiavitù.

Oggi in diverse città italiane si ricorderà la promulgazione di questa carta dei diritti, con fiaccolate alle quali anche noi partecipiamo.  E’ però importante ricordare anche quanti nel mondo, tra volontari, cooperatori sociali, attivisti delle varie Ong, si adoperano per salvare la vita degli ultimi e per assisterli.

Purtroppo, anche nel nostro amato Paese,  stiamo assistendo alla deriva dei valori umani con la promulgazione da parte dello Stato di leggi securitarie di stampo xenofobo e repressive nei confronti di persone meno fortunate, che spesso hanno il colore della pelle diverso dal nostro, cosa che sembra essere per chi è al Governo motivo quasi di persecuzione.

Ricordiamo a tutti l’articolo uno della carta dei diritti universali che dice:

«Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.»

Ci auguriamo che nel Mondo ma soprattutto nel nostro Paese, si possa ritornare presto ad applicarlo.

Movimento demA

Commenti
Post precedente

Contro le politiche malsane della Giunta Cuttica, un Piano Ambientale per Alessandria

Post successivo

Utilizzo sperimentale del taser ad Alessandria? “Ennesima assurdità di questa Giunta”

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *