Tappa all’Aquila per il presidente demA e sindaco di Napoli Luigi de Magistris che lunedì 29 maggio è stato nella città abruzzese per sostenere Carla Cimoroni candidata sindaco per le prossime amministrative dell’11 Giugno 2017.

“Ogni esperienza ha una storia a sé: siamo qui per sostenere una candidatura d’innovazione, d’alternativa, di cambiamento, che possa mettere insieme importanti esperienze dal basso per la rivoluzione e l’affidabilità di Governo”. Così il sindaco ha spiegato di aver seguito “le vicende aquilane, le esperienze di liberazione di spazi abbandonati grazie all’attivismo di comitati, associazioni e movimenti”, proprio come sta accadendo a Napoli; “la nostra esperienza – ha sottolineato – è senza frontiere, ci vogliamo connettere con altre realtà: per questo sono a L’Aquila, per portare l’esperienza napoletana”. Un’esperienza amministrativa caratterizzata da “partecipazione popolare, passione, coraggio, rottura del sistema, rivoluzione, affidabilità di governo, onestà, difesa dei beni comuni e attuazione della Costituzione; la città – ha rivendicato De Magistris – sta vivendo attraverso la cultura una stagione di grande riscatto nel momento economico-finanziario più difficile”.

Un’utopia possibile: “Si può fare”, ha aggiunto; “si può fare, rimanendo lontani dal ‘sistema’, dalle commistioni tra affari, politica e mafia, mostrandosi affidabili governando la città ogni giorno, per strada, tra e con la gente. Oggi, Napoli rappresenta un’esperienza autonoma, con una grande connessione tra chi governa e la cittadinanza. In città, il potere forte è il popolo”. Può accadere anche a L’Aquila, ribadisce De Magistris: “Qui, vedo un protagonismo popolare che avanza, in una città che ha bisogno di un grande riscatto dall’isolamento seguito al terremoto”.

(fonte: http://news-town.it)

(ph: Luca Bucci)

 

Commenti
Post precedente

La volata finale: Bacoli, Carrara, Taranto, Melito, Arzano, S.Antimo,Portici e Torre Annunziata

Post successivo

De Magistris sul palco per Josi della Ragione: a Bacoli per vincere (fotogallery)

Commenti al post

Scrivi qui un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *